Close
Skip to content

Bilancio sociale ed economico 2020

Mai come nel 2020 sentirsi parte di una comunità ci ha permesso di occuparci delle persone e di affrontare ogni giorno la questione della dignità e della qualità del nostro vivere.

I luoghi della nostra azione si sono trasformati: lo spazio fisico e quello digitale hanno assunto sfumature sempre più simili, divenendo luoghi comuni che agiscono sulla realtà e sul bene comune.

Relazione e scambio

abitare_il_web

Il web è diventato per molti di noi il luogo più vissuto e uno strumento di relazione e scambio. L’abbiamo frequentato con l’intento di offrire contenuti, relazioni ed esperienze significative.

Dentro e fuori

abitare_i_luoghi

Nonostante l’isolamento, abbiamo continuato ad accogliere e supportare i nostri ospiti e le persone che ogni giorno incontriamo in strada.

Sostegno e promozione

abitare_la_crescita

I luoghi della crescita sono stati svuotati e i giovani colpiti duramente dalla pandemia. Per sostenerli abbiamo trovato loro nuove realtà, creando alternative online o dando vita a nuovi luoghi.

Metodologia adottata per la costruzione del bilancio

Il modello di bilancio sociale adottato fa riferimento alla teoria dei “portatori di interesse” (stakeholder theory), la quale guarda alla organizzazione come ad un sistema aperto, che risponde ad una pluralità di soggetti, interni ed esterni, portatori di interessi verso l’organizzazione stessa, dei quali la medesima ha il dovere di rispettare e garantire i diritti.

Questo approccio multistakeholder è basato sul coinvolgimento nel processo di rendicontazione sociale dei diversi interlocutori dell’organizzazione. Per poter effettuare la rendicontazione sociale è necessario che i dati gestionali e sociali relativi all’attività dei servizi e della cooperativa siano raccolti sistematicamente e trattati in modo tale da essere disponibili per l’elaborazione. Tale lavoro richiede lo sforzo di tutti coloro che sono impegnati in cooperativa ed il coinvolgimento delle principali categorie di stakeholder. Uno sforzo che è prima di tutto culturale e che attiene ad una visione più ampia del significato del proprio lavoro e al conseguente riconoscimento dell’importanza di restituire un’immagine collettiva e finale che fotografi complessivamente il risultato raggiunto insieme.

Il processo di rendicontazione sociale consente quindi di acquisire sempre maggior consapevolezza dei valori di fondo, degli obiettivi, delle strategie e delle modalità con cui questi sono quotidianamente tradotti in azione concreta. Attraverso questa consapevolezza è possibile rendere ancor più “socialmente responsabile” il nostro comportamento ed orientare l’attività in modo tale che i risultati perseguiti siano coerenti con i valori condivisi del contesto di riferimento. In tal senso, la rendicontazione sociale riveste una valenza strategica.

Un ulteriore obiettivo connesso alla redazione del bilancio sociale è quello di rappresentare il valore aggiunto prodotto da ogni singola attività e rendere conto di come è stata distribuita la “ricchezza” generata dalla cooperativa, integrando le informazioni di carattere quantitativo con quelle di carattere qualitativo.

Per la redazione di questo documento è stato costituito uno specifico gruppo di lavoro, sufficientemente rappresentativo delle varie realtà di interlocutori.

Contributi riconosciuti da soggetti pubblici

Con riferimento all’art. 1 comma 125 e ss, L. 124/2017 relativamente agli obblighi di trasparenza, pubblichiamo i contributi (al netto di Iva) relativi ai vantaggi economici riconosciuti da soggetti pubblici. Scarica il documento relativo al 2019Scarica il documento relativo al 2018Scarica il documento relativo al 2017