Our Blog

Nuovi ambienti di apprendimento in tre istituti bresciani

Per molto tempo l’aula è stata il luogo principale dell’istruzione scolastica; gli altri spazi erano strumentali o accessori alla sua centralità: ogni luogo della scuola era pensato per un impiego specifico e restava inutilizzato quando non veniva svolto quel tipo di attività a esso destinata.

Oggisorge la necessità di vedere la scuola come uno spazio unico e integrato in cui i vari micro-ambienti, finalizzati a scopi diversificati, abbiano la stessa dignità e risultino flessibili, abitabili e in grado di accogliere in ogni momento le persone. Si tratta di spazi che presentano un adeguato livello di funzionalità, comfort e benessere per realizzare le molteplici attività della scuola

Nascono così gli ambienti innovativi recentemente inaugurati presso i tre Istituti Comprensivi afferenti a Batti il Cinque!

Ciclofficina
IC Centro 1

La Ciclofficina vuole andare a definirsi come spazio di attività integrate con la didattica (ad esempio temi della meccanica di base, delle forze fisiche sollecitate dall’utilizzo delle bici o del trasporto sostenibile tramite mezzi alternativi) ma anche come spazio laboratoriale in cui lavorare sulle fragilità dei ragazzi.

Nel corso del tempo l’ambiente andrà a configurarsi come una struttura di appoggio alla scuola per sviluppare attività che rispondono a molteplici obiettivi quali coltivare nei ragazzi la passione per la bici, orientando i giovani cittadini verso una mobilità sostenibile; sviluppare e migliorare le competenze ed abilità base nei percorsi casa-scuola anche in materia di manutenzioni di base, di aspetti legati alla sicurezza e alla percezione del rischio; sviluppare le abilità relazionali di base e il tema trasversale delle soft skills; programmare l’utilizzo del mezzo anche in ambito di uscite di istruzione.

Aula STEAM
IC Centro 1

L’aula STEAM (acronimo di Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arti e Matematica) non è indirizzata ad uno specifico uso curricolare, ma resta invece aperta a vari tipi di utilizzo, supportando un ampio spettro di esercitazioni: di tipo informatico (dotazione di pc costantemente aggiornati e con software specifici per la didattica, quali ad esempio la programmazione a blocchi per il coding) e matematico, esercitazioni con internet (navigazione, ricerca, mail, chat, videoconferenza) ed esercitazioni scientifiche (attraverso microscopi ottici ed elettronici). L’obiettivo è quello di creare un’aula efficiente in grado di supportare i giovani alunni nel familiarizzare con le indispensabili tecnologie informatiche.

L’aula è stata intitolata ad Andrea Nobilini, ex studente della scuola primaria Diaz e poi della secondaria Carducci prematuramente scomparso a soli vent’anni in seguito ad una disgrazia, come gesto di riconoscenza della comunità scolastica verso l’allievo e verso i suoi genitori, per il contributo in termini di impegno, partecipazione e collaborazione a sostegno delle finalità educative del Progetto formativo dell’IC Centro 1 che Andrea ha saputo offrire.

Aula Magna
IC Centro 1

L’Aula Magna è uno spazio multidisciplinare dotato di attrezzature tecnologiche all’avanguardia come fotocamere, video-proiettori e strumenti audio professionali, utili sia alla didattica che ai momenti di apertura verso il territorio (conferenze, concerti, rappresentazioni teatrali), che si innesta in maniera armonica all’interno delle attività della scuola, sia curricolari che extracurricolari.

L’assetto conferisce all’apprendimento nuove valenze allo scopo di rendere ancora più efficace l’inclusione degli studenti, promuovere processi di rinnovamento della pratica pedagogico-didattica e condurre all’assunzione di comportamenti civilmente responsabili nei confronti di un bene comune.

Aula polifunzionale Agorà delle idee
IC Nord 1

L’aula polifunzionale “Agorà delle Idee” nasce dall’idea di creare un ambiente flessibile che possa adattarsi alle diverse esigenze didattiche. Sono state allestite postazioni informatiche, predisposti pannelli fonoassorbenti per ridurre l’effetto rimbombo e dividere gli spazi, sedie leggere e variopinte per creare diversi setting di seduta, schermo touch per lezioni interattive, infine è stata realizzata una pedana che possa servire come “palco” per attività teatrali o di debate, ossia un confronto fra due squadre di studenti che sostengono e controbattono un’affermazione o un argomento dato dal docente, ponendosi in un campo (pro) o nell’altro (contro). Il debate è una metodologia per acquisire competenze trasversali, che favorisce il cooperative learning e la peer education non solo tra studenti, ma anche tra docenti e tra docenti e studenti.

L’accesso a questo spazio consente di lavorare sia sul potenziamento delle competenze personali di ciascun studente, sia di rendere possibile la valorizzazione del lavoro di gruppo nell’ottica di una didattica sempre più inclusiva.

Grow room
IC Ovest 2

La Grow Room è un vero e proprio “orto sferico”, un luogo ricco di possibilità e progetti che rende semplice e piacevole affrontare a scuola tematiche attuali sempre più importanti: dall’agroalimentare alla cura e sostenibilità ambientale. Un ambiente di apprendimento in cui sperimentarsi stando a contatto con la natura, prendendosene cura attraverso l’osservazione e lo studio dei cambiamenti, per conoscere e scoprire realtà nuove.

Attorno alla Grow Room è stato costruito un progetto che coinvolge ragazzi dalla quinta elementare alla terza media in cui possano anche affrontare, in una dimensione informale e spontanea, argomenti strettamente connessi a materie scolastiche, in particolar modo legate alla scienza. Oltre ai percorsi strutturati che vengono proposti alle classi, in base agli argomenti scolastici che stanno affrontando in aula, la Grow Room viene curata e seguita settimanalmente dai gruppi di alternativa con docenti specificamente formati sul tema.

Tags:

Mostra i commenti (0)

Questo è un sito unico che richiederà un browser più moderno per lavorare! Please upgrade today!